Atalanta

News Atalanta – Il match di oggi contro il Sassuolo sarà una partita bellissima: ecco perché!

Atalanta

Oggi alle 15 l’Atalanta sfiderà il Sassuolo al Mapei Stadium di Reggio Emilia. La gara si prospetta davvero divertente.

La classifica dice che lo scudetto andrà all’Inter e il Sassuolo con ogni probabilità non si qualificherà a nessuna coppa europea. Verdetto abbastanza bugiardo l’ultimo. Sassuolo e Atalanta sono senza dubbio le due squadre italiane che giocano meglio a calcio. Al bel gioco bisogna anche conciliare i risultati, vero. Tuttavia per come gioca il Sassuolo una qualificazione anche solo in Europa League sarebbe stato il giusto compenso. Non sarà così. L’Atalanta oggi si gioca buona parte della prossima Champions League. Il Sassuolo le residue speranze di superare la Roma al fotofinish e agguantare l’unico posto per la prima edizione della Conference League.

Conference League che vedrà la sua prima edizione partire a fine agosto. Per l’Italia vi parteciperà la squadra che si classificherà settima in questo campionato. Ad ora è la Roma la favorita. Il Sassuolo dista 3 lunghezze e per questo non bisogna darlo per spacciato. Se avvenisse il sorpasso sarebbe meritato per la squadra allenata da Roberto De Zerbi. Se così non fosse il progetto Sassuolo andrà comunque avanti e chissà che l’anno prossimo non sia quello buono per puntare a qualcosa che conta. Arriviamo alla gara di oggi. Al Sassuolo servirà una vittoria per continuare la rincorsa. Stesso discorso per l’Atalanta. Per non farsi agguantare o superare dalle squadre che al momento le stanno dietro. Per una qualificazione in Champions League che sarebbe la terza consecutiva.

La storia dell’Atalanta si sta scrivendo in questi anni. Una squadra che fino a 10 anni fa lottava ogni anno per non retrocedere. Ancora prima faceva su e giù tra Serie A e Serie B. Insomma, una squadra che da provinciale è diventata grande. Ora sta facendo sognare tutti i suoi tifosi. La partita di oggi sarà molto vivace. Speriamo equilibrata e con molti gol. Proprio come ci hanno insegnato queste due squadre.

Leggi anche