benevento

News Benevento – Vigorito duro dopo la partita con il Cagliari: “E’ una vergogna!”

benevento

Il presidente del Benevento Oreste Vigorito ha parlato al termine della partita persa con il Cagliari usando termini un po’ coloriti.

Lo spareggio salvezza tra Benevento e Cagliari è terminato con la vittoria della formazione sarda per 3-1. All’iniziale vantaggio di Charalampos Lykogiannis aveva risposto Gianluca Lapadula prima del raddoppio di Leonardo Pavoletti e del tris firmato da Joao Pedro in pieno recupero. Nel corso della partita sono occorsi degli episodi che al presidente del Benevento non sono andati giù. Nel post partita lui stesso ha parlato poi ai microfoni di Sky Sport.

Le sue parole

“Credo che con i mezzi che si hanno a disposizione, il calcio possa fare a meno di fare filosofia e discutere di massimi teoremi e sistemi. Bisogna solo fermarsi e guardare le immagini. Quelle le hanno viste in tutta Italia. Tutti tranne Mazzoleni. Non ho mai parlato di arbitri ma mi sono arrivati messaggi da Napoli e tutti mi hanno detto che Mazzoleni è messo li solo per ammazzare le squadre del sud Italia. A questo punto possiamo togliere il VAR. E’ diventata una scusante per le loro cazzate. Noi stiamo perdendo un anno di sacrifici mentre lui sta con il culo su una panchina e non sa giudicare un episodio netto. E’ una vergogna! Il mio non è uno sfogo. Questi signori devono uscire dal calcio. Anche nel primo tempo ci è stato fischiato un fuorigioco inesistente e non ci hanno fischiato un rigore netto su Caprari”.

Lo sfogo di Inzaghi

L’arbitro mi ha detto che il tocco ci è stato ma è stato lieve. Se l’arbitro dice che il tocco c’è stato il VAR in teoria non può intervenire. Retrocedere così è brutto. Noi vorremmo farlo con le nostre gambe. Il VAR non può intervenire, così come non poteva intervenire con Osimhen. Era lo stesso VAR e questo ci dispiace. Non puoi mettere lo stesso VAR dopo le polemiche con il Napoli. Così alimenti soltanto le polemiche”.

Leggi anche
benevento
benevento