Inter
Calciomercato

Calciomercato – Conferme, cessioni e acquisti: ecco l’Inter di Inzaghi

Inter Calciomercato

Con l’arrivo di Simone Inzaghi la dirigenza dell’Inter dovrà necessariamente intervenire sul mercato, sono tante le operazioni in programma.

Con l’annuncio ufficiale di Simone Inzaghi, l’Inter può finalmente iniziare a programmare il mercato. L’ex allenatore della Lazio ha firmato un contratto biennale con i campioni d’Italia, ed ora è pronto ad affrontare la grande occasione della sua carriera. L’obiettivo dell’allenatore e della società è abbastanza chiaro: difendere lo Scudetto appena vinto e conquistare la seconda stella.

Con Inzaghi l’Inter non cambierà pelle, visto che il tecnico nerazzurro ha sempre utilizzato lo stesso 3-5-2 messo in mostra da Conte. Cambieranno, come ovvio, molti concetti, ma lo scheletro della squadra è già impostato.

Cambia il mercato dell’Inter

Quali saranno, però, gli interpreti dell’Inter di Simone Inzaghi? Nel quinquennio alla Lazio il tecnico ha sempre abbinato qualità e quantità, con Milinkovic Savic che è il più grande esempio di come l’allenatore fonda le due caratteristiche. Ci saranno dei punti fermi su cui ripartire, una colonna vertebrale ben formata in cui Inzaghi trasferirà i suoi principi.

In porta ci sarà ancora Samir Handanovic, che garantirà al tecnico quell’esperienza che in questa stagione gli ha saputo dare Pepe Reina. Non solo, il capitano nerazzurro negli ultimi anni è migliorato nel gioco palla a terra, altro fondamentale del gioco di Inzaghi. La difesa ripartirà dai tre centrali che hanno blindato la difesa nerazzurra: Skriniar, De Vrij e Bastoni, fresco di rinnovo, saranno gli imprescindibili. Alle loro spalle potrebbe cambiare tutto. L’addio di Kolarov è certo, mentre sono ancora in dubbio le posizioni di D’Ambrosio e Ranocchia, anche se entrambi vorrebbero restare. Come braccetto di sinistra di riserva Inzaghi potrebbe portare a Milano Stefan Radu, suo fedelissimo alla Lazio e uomo importante anche per lo spogliatoio. Rientrerà dal prestito al Monza Pirola, che sarà valutato dal tecnico in ritiro.

Restyling sugli esterni

Il reparto che potrebbe subire le maggiori variazioni è quello delle fasce laterali, le quali sono uno dei cardini dell’idea di gioco del tecnico. Hakimi è sempre più vicino alla cessione, Perisic ha il contratto in scadenza nel 2022 e il suo rinnovo è in dubbio, Ashley Young tornerà in Inghilterra. L’unico certo di restare è, al momento, Darmian. Rientrerà Dimarco dopo il prestito al Verona, sarà testato da Inzaghi e potrebbe rimanere come alternativa a sinistra. Per il ruolo da titolare i nomi in cima alla lista sono quelli dei nazionali Florenzi ed Emerson, entrambi in uscita da Roma e Chelsea. Il laziale Marusic, altro uomo di fiducia dell’allenatore, potrebbe essere la sorpresa.

Pochi movimenti a centrocampo, dove ogni entrata dipenderà dalle rispettive uscite. Si ripartirà certamente da Barella e Brozovic, entrambi imprescindibili per questa Inter. Dovrebbe continuare il rapporto con Eriksen, che ha dichiarato che gli piacerebbe giocare in posizione più avanzata. Potrebbe essere lui il Luis Alberto dell’Inter. Sondato nelle ultime ore Nandez del Cagliari, potrebbe essere intavolato uno scambio con il cartellino di Nainggolan. Da valutare le posizioni di Sensi, Vidal, Vecino e Gagliardini, per i quali molto dipenderà dall’evoluzione del mercato dell’Inter.

Lukaku non è sul mercato

Si ripartirà da Romelu Lukaku. Il centravanti belga ha confermato il contatto tra lui e Inzaghi, sarà all’Inter anche nella prossima stagione, con più fame di prima. Accanto a lui dovrebbe esserci ancora Lautaro Martinez, per cui è vicino il rinnovo di contratto nonostante le tante voci. Difficilmente resteranno in nerazzurro Pinamonti e Sanchez, mentre in entrata il primo nome è quello di Giacomo Raspadori del Sassuolo. Da valutare Salcedo ed Esposito, entrambi di ritorno dai prestiti.

Sarà un mercato ricco di emozioni per l’Inter, la società ha voglia di continuare a vincere.

Leggi anche