Estero

Calciomercato estero – Barcellona: Laporta annuncia la permanenza di Ronald Koeman

Estero

L’allenatore olandese guiderà i bluagrana anche la prossima stagione. La conferma è arrivata direttamente da Joan Laporta.

Calciomercato estero – A Barcellona si è riunito il consiglio d’amministrazione della società blaugrana. Al termine del vertice, il massimo dirigente dei catalani Joan Laporta ha fatto un annuncio importante per il futuro della squadra. “Dopo una lunga riflessione, abbiamo deciso di dare continuità a questo progetto. Koeman è un ottimo allenatore dal punto di vista comportamentale, siamo contenti di continuare con lui”, avrebbe in sostanza affermato il numero uno del Barça. Dunque nonostante i risultati altalenanti Koeman resterà sulla panchina catalana anche per il prossimo anno. L’obiettivo sarà quello di migliorare il risultato ottenuto quest’anno tentando di vincere nuovamente la Liga.

Cambiamenti e mercato

La conferma di Koeman da parte di Laporta, potrebbe portare anche ai primi movimenti di mercato. Il Barcellona intanto si è assicurato un talento importante come Eric Garcia. A tenere banco in casa blaugrana c’è il caso Messi. La Pulce non ha ancora fatto sapere cosa intende fare. Il padre agente non si è ancora fatto vedere in città ed il Paris Saint Germain continua la sua opera di corteggiamento sotto traccia. Se l’allenatore rimane, molto difficilmente rimarrà Miralem Pjanic. Il bosniaco ha avuto contrasto con l’olandese che lo ha impiegato molto meno rispetto a quanto si aspettasse il centrocampista. Il ritorno di Allegri a Torino potrebbe aprire uno spiraglio anche per il ritorno dell’ex Roma e Lione.

Barça senza Champions?

Ora che la questione allenatore è risolta, il mercato può finalmente decollare. Ma c’è un problema enorme in casa blaugrana che può compromettere la sessione di calciomercato estiva. Si attendono infatti i provvedimenti dell’Uefa per via della Superlega. Il rischio è che il club venga escluso per i prossimi due anni dalla Champions League. Se così fosse sarebbe molto difficile convincere i giocatori a venire a Barcellona, nonostante il blasone della maglia. La società attende l’organizzazione del calcio europeo ma intanto studia le mosse per il contrattacco. 

 

Leggi anche