Estero

Mercato estero — Il rinnovo di Messi è la priorità assoluta a Barcellona

Estero

In stand-by tutti gli altri rinnovi: dopo la Copa del Rey, oltre al campionato a Barcellona conta solo il contratto di Leo Messi.

Quella che aveva preso la piega di una stagione totalmente fallimentare si sta rivelando essere migliore del previsto per il Barcellona. E gli ultimi sviluppi hanno spinto la società a cambiare i programmi: in stand-by tutti i rinnovi tranne uno e concentrazione massima verso il campionato.

Come riporta infatti Mundo Deportivo, quotidiano catalano vicino alla dirigenza blaugrana, la società avrebbe rimandato a dopo la fine della stagione quasi tutti i rinnovi. Lasciati in attesa quindi Dembélé, Sergi Roberto, Ansu Fai, Moriba e Mingueza. 

L’unico contrato che, ovviamente, non si può mettere in attesa è quello di Leo Messi. 

Le situazione di Messi

Dopo le forti turbolenze della scorsa estate, il sei volte Pallone d’Oro si era riavvicinato al club già nel corso della stagione. 

L’argentino infatti non è mai stato troppo convinto dalle proposte di PSG e Manchester City nonostante Neymar e Guardiola, i rispettivi assi nella manica delle due società.

Questo, più il legame che unisce Messi all’ambiente Barcellona, ha spinto sempre più verso la strada del rinnovo, che giorno dopo giorno sembra sempre più vicino.

Le parti continuano a lavorare in silenzio, facendo trapelare il meno possibile, ma la visita in città del padre di Messi sembra un chiaro segnale. A questo si aggiungono poi le prole del presidente Laporta, secondo cui “tutto sta procedendo a dovere”.

Tutte le indicazioni portano alla conclusione che, prima della fine della stagione o subito dopo, ci sarà la tanto cercata firma sul contratto. 

I risultati stagionali

Conquistata la Copa del Rey, con la travolgente vittoria dello scorso sabato per 4-0 sull’Athletic Bilbao, a Barcellona l’attenzione è ora sul campionato.

I blaugrana sono terzi in Liga, a cinque punti dalla vetta ma con una partita da recuperare. Davanti a tutti l’Atletico Madrid, con il Real che ha due punti di vantaggio sul Barcellona ma è quindi potenzialmente dietro ai blaugrana. Gioca il ruolo dell’outsider il Siviglia, che rimane in attesa di passi falsi delle avversarie a sei punti dalla vetta.

A sette partite dal termine della stagione tutto può ancora succedere. Ma a Barcellona la speranza è che, dopo la Copa del Rey, si possa presto festeggiare la vittoria della Liga e, magari, anche il rinnovo di Messi.

Leggi anche