Estero

Mercato estero | Mbappè- Real spuntano i fiori d’arancio

Estero

Il giovane attaccante francese potrebbe finalmente coronare il suo sogno e volare in direzione Madrid

Anche senza il principale testimone e promotore, Zinadine Zidane, questo colpo di mercato estero “s’ha da fare”. Kylian Mbappé e il Real Madrid  sono sempre più vicini: fiori d’arancio per l’affare. Anche senza l’intercessione di Zizù, il talento del PSG resta il primo obbiettivo dei Blancos.

I sogni dei madrileni potrebbero coronarsi presto, la conferma arriva da Josep Pedrerol, giornalista molto vicino all’attualità di casa Real Madrid, che ha aperto così l’edizione odierna del programma tv El Chiringuito de Jugones.

Tic, tac, tic, tac. Inizia il conto alla rovescia del Real Madrid per l’acquisto di Kylian Mbappé. Il count-down per il grande colpo di Florentino Perez è cominciato. Mbappé giocherà nel Real“.

Colpo di mercato: quanto costa l’affare?

I parigini spendono troppo e cominciano a valutare dei tagli importanti. A facilitare la scelta tra Neymar e Mbappè  pare che sia stato il regime fiscale francese.  Infatti, secondo As, la cittadinanza francese dell’attaccante impedisce al PSG di godere delle agevolazioni fiscali previste per il brasiliano. In breve, rinnovando con l’ex-Monaco, il club non riuscirebbe a risparmiare 36 milioni, come ha già fatto per il 10.

Il club transalpino, dunque non sarebbe certo di tenere un altro giocatore così costoso in rosa. Il numero 7 col suo ingaggio pesa notevolmente sulle casse dei qatarioti, che starebbero valutando una sua eventuale cessione al Real Madrid, a un anno dalla scadenza dell’attuale accordo tra le parti.

Il futuro del francese è lontano da Parigi, nonostante tutto però: servirà una cifra  importante per prelevarlo dalla capitale. A febbraio secondo l’Equipe, il PSG avrebbe chiesto alle pretendenti  non meno di 200 milioni di euro per Mbappé.

L’esosa richiesta però potrebbe non mettere paura ai Blancos, che fino ad un anno fa, secondo alcuni portali spagnoli, per convincere la società parigina a cedere il suo attaccante, erano disposti a mettere sul tavolo un’offerta indecente. Circa 350 milioni di euro da pagare in quattro rate spalmate in due anni, mentre al giocatore sarebbe garantito un ingaggio da 30 milioni a stagione. Ad oggi i prezzi si ridimensioneranno di sicuro, ma il quesito resta: Kylian Mbappè vale davvero così tanto?

Leggi anche