Fiorentina

Calciomercato Fiorentina – Commisso vuole costruire intorno a Vlahovic la viola del futuro

Fiorentina

Dusan Vlahovic è al centro dei progetti della Fiorentina per la prossima stagione. Commisso non vorrebbe ascoltare alcuna offerta.

Rocco Commisso è arrivato a Firenze per costruire una grande squadra. Nonostante le ultime due stagioni deludenti, il numero uno dei viola ha altre ambizioni. Adesso ci sarà da conquistare una salvezza sudata. Poi si potrà pensare ad iniziare un ciclo. Un percorso che possa portare a togliersi delle soddisfazioni e perché no, a vincere qualche titolo. Per fare questo, Rocco Commisso vorrebbe partire da qualche punto fermo. Ribery è uno di questi. L’età ci dice però che non potrà esserlo ancora per tanto. A 38 anni suonati la sua carriera non potrà avere ancora tanti capitoli. Purtroppo. Vlahovic è un altro giocatore su cui si vorrebbe costruire una squadra importante. Una squadra forte che possa lottare per altri traguardi. Un gruppo con le stesse ambizioni che c’erano in passato. Non con i fantasmi che si sono visti nelle ultime stagioni.

Sebastian Frey, ex portiere della Fiorentina, ha rilasciato un’intervista. Intervenuto a “BomberReview”, il 41enne francese con la viola nel cuore, su Vlahovic ha detto: “L’ho seguito lo scorso anno. C’era già molta curiosità intorno a lui. Solo che era poco regolare. Faceva una partita al top, poi due così così. L’inizio di questa stagione non è stato entusiasmante. Nelle ultime 10/12 partite si è dimostrato però l’attaccante più in forma. Ha acquisito molta fiducia. Spero possa fare una grande carriera in Italia”. Queste le parole di Sebastian Frey.

Alla domanda se Vlahovic rimarrà o meno alla Fiorentina, Frey risponde così: “Lo vedo ancora in viola se come dicono hanno il progetto di andare in Europa. Come doveva essere con Chiesa, che si è inserito benissimo alla Juve. Chiesa ha voglia e fame. Farà una grande carriera. Per Vlahovic, io lo terrei. Da affezionato viola lo terrei per lanciare il messaggio di costruire una squadra importante. Se si vuole ricostruire, servono giocatori che ti fanno la differenza”.

Leggi anche