Fiorentina
Udinese

Mercato Fiorentina – Pierpaolo Marino nuovo DS accanto a Pradé?

Fiorentina Udinese

Il dirigente campano potrebbe affiancare Pradè alla Fiorentina. Ma il diretto interessato smentisce contatti al momento.

Prosegue il momento difficile in casa Fiorentina. Ma con l’arrivo del Presidente Commisso, a Firenze già da una settimana, è il momento che i nodi vengano al pettine. La stagione è stata un fallimento ed i tifosi non accetteranno un altro anno in lotta per la salvezza. Da qui la necessità di programmare il futuro con attenzione per evitare gli stessi errori del passato. Le ultime sessioni di mercato non sono state esaltanti, tuttavia Daniele Pradè sembra possa essere riconfermato. La differenze è che probabilmente non lavorerà da solo gestendo l’intera area tecnica. La Fiorentina sta sondando diversi profili da affiancare all’attuale DS.

Tra questo profili è spuntato il nome di Pierpaolo Marino. L’ex dirigente del Napoli ha vissuto un periodo importante alla direzione dell’area tecnica dell’Atalanta. Nel 2015 ha lasciato l’incarico a Bergamo ed è rimasto fermo diversi anni prima di sposare il progetto Udinese. Nell’estate 2019 ha firmato un triennale come direttore tecnico dei friulani. Ora la sua strada potrebbe volgere verso Firenze anche se, il diretto interessato, al momento frena. “Non sono stato contattato da nessuno nell’ambiente Fiorentina”, ha riferito ai microfoni di Dazn. Parole di circostanza o verità? Di sicuro c’è che in Toscana cercano un altro dirigente da inserire nell’organico. E Pierpaolo Marino interessa.

Il dirigente, ad Avellino, ha avuto una discreta carriera. È partito da Avellino per poi arrivare a Napoli nel momento in cui al suo interno giocava un certo Diego Armando Maradona. Si dimette in seguito dall’incarico e passa un anno alla Roma sotto la guida di Dino Viola. Poi Avellino, Pescara, Udinese e infine il grande salto. Ritorna a Napoli sotto la guida di De Laurentiis e costruisce una squadra in grado di risalire dalla C2 alla A. Nel 2009 lascia l’incarico per vicissitudini col proprietario della Filmauro e vola a Bergamo prima del ritorno a Udine dove opera tutt’ora.

Leggi anche