Juventus

Allegri: “Contro il Napoli dovremo farci trovare pronti. Cerchiamo il riscatto”

Juventus

Max Allegri, nel consueto appuntamento pre match, prepara la sfida contro la squadra di Ancelotti. Ecco quanto dichiarato dal tecnico bianconero in conferenza stampa:

L’AVVERSARIO – “Abbiamo poco tempo noi, ma anche loro. Sarà una bella partita. Sul piano della classifica conta molto più per loro che per noi, siamo solamente all’inizio. Bisognerà giocare bene, contro una squadra che non ha cambiato giocatore ma allenatore, prendendo un vincente. La squadra sta già prendendo sembianze dell’allenatore. Dovremo farci trovare pronti, servirà grande entusiasmo dei tifosi perché dovremo riscattare la sconfitta dell’anno scorso”.

DYBALA E TURN OVER – “Scelte dolorose, fortunatamente, devo farle sempre. E’ toccato a Dybala, a Mandzukic, ogni tanto Pjanic deve uscire, Bernardeschi che è il più in forma di tutti è stato fuori due partite. Devo cercare di girarli, perché poi martedì abbiamo partita importante che ci permette di allungare il cammino in Champions”.

ALLEGRI-ANCELOTTI – “Non so se siamo gestori, si sentono dire tante cose. Ognuno fa l’allenatore come meglio crede, poi bisogna cercare di vincere. Ancelotti ha vinto molto, io molto meno e diciamo che i ragazzi e la società mi hanno regalato tanti trofei. Veniamo dalla stessa scuola, anzi faccio l’in bocca al lupo a Berlusconi e Galliani perché non potevano stare troppo lontano dal calcio, magari tra due anni ce li troviamo contro. Nel calcio rimane quello che vinci, il resto è opinabile, alla fine c’è una cosa sola arrivare in fondo e scrivere chi vince. Ancelotti ha vinto tutto, oggi guardavo il palmares e poi ho smesso perché ha vinto talmente tanto, ora che si fermi un attimino”.

TEGOLA INFORTUNI – “De Sciglio e Khedira rientrano per Udine, Douglas Costa per martedì, Kean già domani”

FORMAZIONE – “Giocano Bonucci, Chiellini, Alex Sandro, Pjanic, Matuidi e Ronaldo. Per gli altri arrangiatevi.”

DA SARRI A ANCELOTTI – “La differenza è che domani conta il giusto, per noi conta la partita mentre per loro conta più la classifica. A livello mentale bisogna essere sereni, però bisogna fare una partita fisica, da Juventus, tosta. Perché è bella da giocare”

UNA SOLA GIONATA A RONALDO – “Sono molto contento, lo avremo a Manchester. Sta facendo bene, abbiamo tutto il tempo davanti a noi per migliorare tutti insieme anche sulla fase del palleggio, poi bisogna migliorare sul come trovarlo e nella velocità per trovarlo”.

 

Leggi anche