Juventus

Calciomercato Juve — Paratici tenta l’ennesimo colpo a parametro zero

Juventus

Un altro giocatore in scadenza a giugno entra in orbita bianconera: Paratici avrebbe deciso di provare a portare a Torino Julian Draxler

Mercato Juve — Si prova a pescare ancora nel mercato dei parametro zero alla Continassa. È ancora da definire il futuro di Donnarumma, che potrebbe liberarsi a zero dal Milan a giugno e che la Juve segue con molta attenzione. Ci sono poi stati i sondaggi per Depay e Aguero, anch’essi liberi a zero in estate rispettivamente da Olympique Lione e Manchester City. Adesso, secondo le indiscrezioni, spunta un nuovo profilo. 

Fabio Paratici, infatti, starebbe seguendo Julian Draxler del Paris Saint Germain. Il dirigente bianconero è da sempre un grande estimatore del centrocampista tedesco e già nel 2015 aveva provato a portarlo a Torino. Ora, con la possibilità di prenderlo a zero, l’idea torna prepotentemente a prendere concretezza.

La situazione di Draxler

Julian Draxler è arrivato a Parigi nel gennaio 2017 dal Wolfsburg per 36 milioni di euro. Il contratto firmato al momento del trasferimento scadrà questo giugno, ma né il club né il giocatore hanno chiuso la porta alla possibilità di un rinnovo.

In realtà il PSG avrebbe già presentato un’offerta al giocatore, seppur al ribasso rispetto alle cifre precedenti. Tuttavia Draxler avrebbe deciso di prendere tempo. Grazie alle tante squadre interessate, infatti, il giocatore potrebbe avere l’opportunità di decidere con calma la sua sistemazione a magari di giocare anche al rialzo sul contratto.

Paratici ci pensa: l’intenzione è quella di portare a Torino l’ennesimo colpo a parametro zero.

Juve tra le regine del mercato a zero 

Si conferma quindi la tradizione bianconera di andare a pescare il più possibile tra i giocatori in scadenza. Negli ultimi anni sono tantissimi infatti i giocatori arrivati alla Juventus con questa formula.

Ultimi in ordine di tempo sono stati Aaron Ramsey dall’Arsenal e Adrien Rabiot dal PSG. Prima di loro, nel 2018, era arrivato Emre Can dal Liverpool. Ancora prima, Dani Alves dal Barcellona, Khedira dal Real Madrid e Coman dal PSG, poi ceduto al Bayern mettendo a bilancio 30 milioni di plusvalenza. Senza dimenticare giocatori come Llorente dall’Athletic Bilbao, Pogba dallo United e soprattuto Pirlo dal Milan.

Una tradizione che non sempre è stata economica, a causa delle commissioni pagate agli agenti, ma che sicuramente ha fatto la fortuna del club. E che, spera Paratici, potrà farlo anche in ottica prossima stagione.

Leggi anche