Juventus

Calciomercato Juventus – L’attacco cambia: i nomi che piacciono al club

Juventus

La Juventus è ormai pronta ad intervenire sul calciomercato per sistemare il reparto offensivo. I nomi che orbitano intorno al club bianconero sono tanti

La scorsa sessione di calciomercato la Juventus ha messo a segno uno dei colpi migliori della stagione: Alvaro Morata. Il ritorno dello spagnolo ha contribuito al buon cammino della Vecchia Signora in Serie A e in Champions League. Ora però che il classe 1992 ex Real Madrid è fermo ai box, la compagine piemontese si è accorta di avere qualche problema con il parco attaccanti. Di fatto oltre al robusto centravanti, a disposizione di mister Andrea Pirlo restano i soli Cristiano Ronaldo e Paulo Dybala. Certo, due nomi così non possono permetterseli tutti, tuttavia ciò che preoccupa la Juventus è il punto di vista numerico.

Perciò nelle ultime settimane i nomi che sono rotati intorno all’orbita bianconera sono svariati. Da Milik a Pellè passando per Llorente una cosa è certa: quello che sta cercando la Juventus è un centravanti dotato di buon fisico. A proposito di attaccanti, l’ex Fabrizio Ravanelli è tornato a dire la sua e lo ha fatto ai microfoni di Radio Sportiva. L’ex bomber soprannominato Penna Bianca per i suoi capelli sale e pepe, ha assunto le vesti di osservati e ha suggerito alla sua vecchia compagine il nome più funzionale. Ecco le sue parole nella trasmissione radiofonica:

“Non so se prenderei uno tra Milik e Llorente. Se fosse nei panni del presidente Agnelli, cercherei di ottenere il cartellino di Giroud. Per quanto mi riguarda uno come lui è troppo importante: è capace di far salire la squadra difendo magistralmente il pallone. Per di più è anche scattante in area di rigore. Tuttavia anche il ritorno di Mandzukic non mi dispiacerebbe. Scudetto? Il campionato quest’anno è strano come non mai. Le pretendenti sono tante: dalla Roma all’Atalanta chiunque può farcela. La Dea ha una gara in meno e vincendo si avvicinerebbe alla vetta. Dallo scorso gennaio non si ferma più. L’entusiasmo li sta trascinando”.

 

Leggi anche