Juventus

Ilaria D’Amico debutta questa sera in Champions: “Week end liberi con i miei figli e con Gigì…”

Juventus

Salutata la Serie A, parte ufficialmente la nuova avventura di Ilaria D’Amico che diventerà la regina della Champions. Al suo fianco ci saranno Alex Del Piero, Cambiasso, Costacurta e la new entry Andrea Pirlo. Più bella e raggiante è proprio la bella giornalista a rilasciare un’intervista a Sky:

Iniziamo da dove avevamo lasciato: Sky Calcio Show. Ti ricordi il primo giorno?

Impossibile dimenticarlo, anche se era il 2003. Eravamo tutti seduti dietro ad un lungo bancone: con me c’era Fabio Guadagnini e, tra gli altri, Mario Sconcerti, compagno di un lungo viaggio, Salvatore Bagni, Paolo Casarin. Tra gli ospiti ci fu  anche un certo Maradona…

15 anni di domeniche non si scordano in un attimo…

E’ il luogo dove si sono compiute con completezza tutte le cose. L’armonia con i compagni di lavoro e la redazione hanno decretato il successo della trasmissione: per me Sky Calcio Show è stata una macchina perfetta che io dovevo accendere. Mai successo di sentire un rumore stridente. Ci si lanciava tutti insieme alla conquista della domenica di Serie A.

Ilaria è sempre preparata, perfetta: una secchiona?

Non è vero! Devo ammettere, però, che gli anni di carriera aiutano ad ascoltare ed a cogliere velocemente le cose che fanno notizia. Gli anni di lavoro ti insegnano tanto e ti fanno studiare meno e cogliere prima le notizie. All’inizio studiavo tanto, forse perchè avevo meno capacità di rimanere in ascolto. Se c’è una cosa che ti insegna la carriera di giornalista è avere la capacità di non guardare le scalette e cogliere quello che viene, buttandoti dentro la notizia o dentro una sfumatura, per rendere il racconto meno noioso.

Chi ti conosce potrebbe dire che l’unico difetto è che sei solo, ma sempre, in ritardo. E’ così?

Sono una donna piena di difetti: chi mi conosce lo sa! Poi, qualcosa di positivo ce l’avrò (ride, ndr) perché ho la fortuna di avere tanti cari amici che fanno da sempre parte della mia vita.

Salutata televisivamente la serie A, adesso hai i weekend liberi. Come è stato abituarsi alla domenica senza impegni?

E’ stato facilissimo! Sarà che ho una famiglia estremamente complessa che riempie ogni istante della mia vita… Pensandoci bene, erano 20 anni che non avevo un weekend tutto per me perché, ancor prima di Sky Calcio Show, la domenica era occupata dalla Giostra dei Gol. Ma è stato davvero facile calarmi nella bellezza dei weekend, dove tutti fanno la stessa cosa che fai tu: non lavorano e si rilassano. La gioia dei bambini è stata commovente, soprattutto quella di mio figlio grande (Pietro, che ha 8 anni, ndr) che ha esultato dicendomi: “Mamma, ti rendi che adesso possiamo fare quello che vogliamo! E svegliarci la domenica mattina senza guardare l’orologio”.

La prima domenica senza calcio?

Sono stata al mare, in Versilia: è stato davvero bello passare la giornata ad organizzare la cena per il compleanno di mia mamma. Abbiamo passato tutto il tempo nello stabilimento della famiglia di Gigi, dove anche la “banda” dei bambini ritrova tutta la sua libertà.

Leggi anche