Juventus

Marotta lascia la Juve: Ronaldo può portare Zidane

Juventus

Torino: Nel post partita di Juventus-Napoli, dopo la vittoria bianconera, Marotta annuncia la sua separazione dalla società bianconera. Ancora oscuri i motivi ma sicuramente dei dissidi con Andrea Agnelli hanno portato alla decisione da parte del ds. La Repubblica approfondisce il caso Marotta intitolando: “La rivoluzione di casa Juve, non c’è posto per Marotta”, ma poi continua asserendo un possibile arrivo di Zidane: “(…)  Da qualche mese, invece, il feeling ha cominciato a slabbrarsi, le visioni sul futuro a differire. Sono affiorati screzi (sulla gestione del settore medico, per esempio) che hanno scavato un fossato tra i due. Ieri, l’annuncio della separazione. Nei prossimi giorni, forse già domani, Marotta verrà anche dismesso dall’incarico di dg: si tratta di trovare una transazione economica, visto che come dirigente ha un contratto a tempo determinato. Marotta ha già fatto capire quale sarà il motivo che la Juve addurrà a sostegno della separazione: «La politica di rinnovamento». In effetti dal cda uscirà anche Aldo Mazzia, l’altro ad, quello che si occupava della parte finanziaria: ha 62 anni (uno in più di Marotta) e Agnelli vuole avere attorno una dirigenza di quarantenni, il più in vista dei quali è ovviamente Fabio Paratici, il direttore sportivo cresciuto all’ombra di Marotta e che adesso allargherà le sue competenze”.

“E intanto continua a circolare con grande insistenza il nome di Zinedine Zidane, caldeggiato da Cristiano Ronaldo e dal suo clan. Zizou ha un ottimo rapporto con Agnelli e c’è chi lo accredita già adesso come successore di Allegri, a partire da giugno. Ma anche a Madrid molti sostengono che potrebbe invece avere un ruolo dirigenziale, con l’operativo Paratici al suo fianco (…)”.

Leggi anche