Juventus

Mercato Juve – Il piano per Locatelli: l’idea per convincere il Sassuolo

Juventus

Locatelli è sempre più nel mirino della Juventus in vista del prossimo mercato, pronta l’offerta per convincere il Sassuolo.

L’obiettivo principale per il centrocampo della Juventus è Manuel Locatelli. Il centrocampista del Sassuolo e della Nazionale ha il gradimento di Allegri oltre che della società, e per questo motivo si farà tutto il possibile per portarlo a Torino. Lo stesso Locatelli ha affermato che discuterà del suo futuro solo dopo gli Europei, ma nel frattempo la Juventus ha avviato i primi contatti. Anche perchè per l’ex Milan non mancano le pretendenti, con Atletico Madrid e Borussia Dortmund molto interessate a lui.

La strategia

Il Sassuolo ha fissato la cifra per Locatelli, 40 milioni di euro. Per poter abbassare le pretese dei neroverdi la Juventus potrebbe aggiungere delle contropartite gradite. I nomi che potrebbero fare al caso del Sassuolo sono Nicolò Rovella e Nicolò Fagioli. Il primo è in prestito al Genoa ancora per un altro anno, e qualora i bianconeri dovessero anticipare il suo arrivo dovrebbero corrispondere una commissione al Grifone. La sua valutazione è comunque un ostacolo per la trattativa, visto che il Sassuolo lo valuterebbe meno di quanto fatto dalla Juventus.

Diversa la posizione di Fagioli, che nonostante la grande stima che Allegri nutre nei suoi confronti, potrebbe andar via in prestito per accumulare minuti ed esperienza. Il suo agente Andrea D’Amico, in un’intervista a Tuttosport, ha parlato del futuro di Fagioli: “Ha dimostrato, quando è stato chiamato in causa di essere pronto per la categoria. Allenandosi sempre con i grandi è migliorato e, a 20 anni, può fare soltanto bene. Del resto, Cherubini e Allegri lo conoscono bene, lo stimano molto e si aspettano tanto da lui“.

Due giovanissimi in corsa

Oltre ai più noti Rovella e Fagioli, altri due nomi che potrebbero finire al Sassuolo nell’operazione Locatelli sono quelli del difensore Radu Dragusin e dell’attaccante Marco Da Graca. Entrambi sono già scesi in campo con i grandi, oltre ad essere dei pilastri dell’under 23 bianconera. Un’eventuale cessione potrebbe farli sbocciare definitivamente, in modo da potersi poi giocare le proprie chance a Torino.

 

Leggi anche