Lazio

Lazio, Ballotta: “Non si riparte perché nessuno vuole la responsabilità”

Lazio

Le parole dell’ex portiere della Lazio, Marco Ballotta

ROMA – Anche l’ex portiere della Lazio, Marco Ballotta, ha parlato della situazione vigente del calcio italiano. Ecco come l’ha fatto in esclusiva per Cittaceleste.it. Queste le sue dichiarazioni.

LE PAROLE DI BALLOTTA

Le recenti dichiarazioni di Spadafora hanno lasciato tutti molto perplessi. Si ha come la sensazione che non si sa chi debba decidere?

“Confusione totale in ogni settore e continua anche nel calcio. Non vogliono prendersi le responsabilità. Non decidere è comunque una decisione. Adesso aspetteranno qualche altre giorno: nn so se stiano aspettando i medici. Stanno provando in tutti i modi. Tra le squadre c’è chi potrebbe ripartire, chi no. Qualcuno deve decidere però. La sicurezza è importantissima ma la gente lavora intorno al calcio e devono sapere. L’Italia è in ginocchio. Oggi forse è prematuro, ma dovranno scegliere”.

In Germania tra 2 settimane riparte il campionato. Cosa c’è di diverso?

“Una decina di contagiati ci sono stati da quando hanno riaperto in Germania, lo sanno che si può andare incontro a questo. Bisogna avere le contromisure, però bisogna avere le idee chiare. Gli asintomatici sono tantissimi, dovresti fare i tamponi a tutti”.

De Luca sta adottando misure molto rigide in Campania. E’ il modello da seguire?

“Non sarebbe un problema se la gente facesse quello che gli viene detto. Se tutti fossero attenti, ci sarebbero pochissimi problemi. Vedo gente girare senza mascherine. Di che parliamo? Ci siamo comportanti bene, ma ho visto ancora tanta irresponsabilità e questo potrebbe essere molto pericoloso in questa fase  2”.

L’idea di sposare le squadre del nord al sud. Come la vedi?

“Non cambia niente, i tifosi tanto non possono partecipare. Giocarla nel proprio terreno o dall’altra parte non cambierebbe molto. Se vogliono ripartire potrebbe essere una soluzione se pensano che sia più sicura, l’importante è che prendano una decisione e la comunichino”. A distanza di 5 anni Rafinha può arrivare alla Lazio <<<VAI ALL’ARTICOLO

Leggi anche