Lazio

Lazio, Inzaghi: “Immobile da valutare. Contento per Lukaku”

Lazio

Ecco le parole del tecnico della Lazio, Simone Inzaghi, in conferenza stampa

ROMA – Ci siamo. Alla vigilia di un’altra sfida importante per la Lazio come quella contro il Torino, è tempo di presentare il match. Ecco come si è espresso l’allenatore dei biancocelesti, Simone Inzaghi, in conferenza stampa.

LA CONFERENZA DI INZAGHI – “A Firenze abbiamo vinto una partita molto importante per la classifica, ma abbiamo analizzato la gara. C’è stato qualche errore come a Glasgow, ma abbiamo avuto meno giorni per prepararla. Ho fatto i complimenti ai ragazzi. Qualche critica? Bisogna saper accettare le critiche, succede a tutti gli allenatori. Anche negli scorsi anni c’è sempre andato qualcosa che non andava, fa parte del nostro lavoro. Un tecnico deve andare avanti con le proprie idee e con il lavoro, perché bisogna prendere molte decisioni tutti i giorni”.

Come intendi gestire gli impegni ravvicinati? Giocherà Immobile?

“Ad ora non so cosa rispondere, perché ieri abbiamo fatto un lavoro di scarico. Tra oggi pomeriggio e domani mattina dovrò capire tante situazioni, vedere come i ragazzi hanno assorbito la fatica. Leiva e Immobile sono acciaccati, bisognerà valutare il loro utilizzo”.

Ci spiega il cambio Milinkovic-Parolo a Firenze? Col rientro di Lukaku, Jony potrebbe fare un altro ruolo?

Jony può fare il quinto a sinistra, ma anche la mezzala. Sto valutando altre opzioni, ma sono contento di lui perché è un ragazzo positivo e che cerca di imparare molto. Per quanto riguarda la sostituzione, Sergej era un po’ stanco ma non volevo togliere troppi centimentri al centrocampo. Per questo ho scelto Parolo e non Cataldi o Berisha”.

Essere troppo dipendenti dai gol di Immobile può diventare un problema?

“Dobbiamo crescere da questo punto di vista, ma quando hai un attaccante come lui va sempre bene”.

Quanto è importante il ritorno di Lukaku?

“Sono contento che Jordan sia tornato da protagonista. Ha sempre saputo della fiducia che nutro nei suoi confronti, adesso dovrà continuare a lavorare e avrà le sue occasioni”.

Cosa manca a Berisha per rientrare nelle turnazioni?

“Il problema di Berisha è che c’è tanta concorrenza, starà a lui cogliere al volo le possibilità che avrà. È un ottimo professionista e non posso imputargli niente, ma abbiamo tante altenative”.

Sui rigori, da ora in poi vedremo sempre Immobile sul dischetto?

“È lui il rigorista. Può succedere ogni tanto che Ciro possa acconsetire a cedere la battuta, poi Caicedo ha sbagliato ma può succedere”.

Leggi anche