Lazio

Lazio, Veron: “Inzaghi? Non pensavo fosse così preparato”

Lazio

Le parole dell’ex calciatore della Lazio del secondo scudetto, Juan Sebastian Veron

ROMA – Anche nella serata di ieri si è continuato a parlare della Lazio del secondo storico scudetto vinto al termine della stagione 1999/00. I microfoni dell’emittente televisiva romana Teleroma 56 hanno avuto il piacere di dare voce a Juan Sebastian Veron. Ecco come La Brujita ha raccontato alcuni interessanti aneddoti di quel fantastico periodo.

LE PAROLE DI VERON – “La Lazio del 2000 era una squadra dotata di grande personalità e per questo ogni tanto succedeva che alcuni calciatori si scontravano. Ricordo un battibecco tra Couto e Simeone. Siamo dovuti tutti quanti correre all’interno degli spogliatoi, successe la fine del mondo. Non era affatto facile per noi placare gli animi. Inzaghi? Quando era giovane mi sembrava interessato ad altre cose, ricordo che parlava di donne e pensava ad altro. Aveva una particolarità però: voleva battere sempre i calci di rigore. Con il tempo ha dimostrato di essere un ragazzo in gamba e un allenatore particolarmente preparato”. Programmati due colpi Champions in difesa <<<VAI ALL’ARTICOLO

Leggi anche