Lazio

Mercato Lazio — Marusic verso il rinnovo, si lavora per trovare l’accordo

Lazio

Il matrimonio tra Marusic e la Lazio sembra destinato a continuare: la dirigenza offre il rinnovo e allontana le sirene di mercato provenienti da Parigi

Tra i protagonisti indiscussi della stagione della Lazio c’è sicuramente Adam Marusic. Il giocatore montenegrino è in un grande stato di forma e ha convinto la dirigenza biancoceleste a lavorare al rinnovo.

Attualmente il giocatore percepisce un ingaggio di circa 800mila euro a stagione, con il contratto in scadenza nel 2022. Come riporta la rassegna stampa di RadioSei, le parti avrebbero già avviato i primi contatti riscontrando un po’ di distanza. Ma tutto sembra rientrare nel classico gioco della contrattazione e, alla fine, si dovrebbe trovare facilmente un accordo.

Non ci sono ancora informazioni riguardo a durata o cifre, ma sicuramente l’ingaggio verrà alzato in maniera significativa. Non è da escludere che, viste le prestazioni stagionali, si arrivi anche a raddoppiare lo stipendio del giocatore con l’obiettivo di allontanare qualsiasi tentazione dall’estero.

L’interesse del PSG

Tra le squadre che fanno sicuramente più paura c’è il Paris Saint-Germain. Il club francese aveva mostrato interesse per il montenegrino già la scorsa estate, tentando di acquistare con un’unica operazione anche Milinkovic.

I due giocatori condividono infatti come procuratore Mateja Kezman, ex calciatore anche del PSG e in ottimi rapporti con la dirigenza parigina. Non è quindi da escludere che Leonardo possa tornare all’assalto in estate per i due giocatori, con Lotito che però sicuramente non sarà disposto a far sconti.

Nonostante il periodo particolare, infatti, sembra improbabile che il presidente della Lazio decida di svendere i suoi giocatori. La valutazione dei cartellini e l’ottima stagione di Milinkovic e di Marusic fanno pensare che per meno di 100 milioni complessivi non si aprirà nemmeno una conversazione.

La stagione di Marusic

La stagione dell’ex Ostenda è stata esaltante. Finalmente non condizionato da infortuni e forma fisica precaria, il montenegrino è riuscito a dimostrare tutto il suo potenziale.

Impiegato inizialmente come esterno sinistro a causa dell’emergenza dovuta all’assenza di Lulic e Fares, Inzaghi lo ha poi all’occorrenza riportato sulla fascia d’appartenenza, quella destra. Poi, a causa di infortuni e rendimenti non proprio entusiasmanti di alcuni difensori biancocelesti, il mister lo ha spostato come centrale di destra nella linea difensiva.

Sono cambiate le posizioni in campo, ma è rimasto costante il rendimento. Marusic è sempre sceso in campo in stagione tranne una volta, nel match contro il Torino, a causa di un leggero problema fisico. Trentotto presenze stagionali fin qui, di cui trentaquattro da titolare, a cui si aggiungono due goal e cinque assist. 

Numeri importantissimi che hanno portato il montenegrino a diventare un punto fisso per la squadra biancoceleste e hanno convinto la società a lavorare al rinnovo. Il tutto ovviamente con la felicità e il benestare di Simone Inzaghi, da sempre convinto delle capacità del giocatore.

Leggi anche