Lazio

News Lazio – Corsi, presidente Empoli: “Sarri ha tanta voglia di tornare”

Lazio

Sempre più vicino l’arrivo di Maurizio Sarri sulla panchina della Lazio, ha parlato di lui il suo ex presidente Corsi.

A brevissimo Maurizio Sarri sarà annunciato come nuovo allenatore della Lazio. Il tecnico ex Napoli e Juve ha trovato l’accordo con Claudio Lotito per un biennale da tre milioni a stagione. Il club biancoceleste, tramite i suoi canali ufficiali, ha dato già qualche indizio sull’accordo raggiunto tra le parti.

Parla Corsi

Fabrizio Corsi, presidente dell’Empoli, ha parlato di Maurizio Sarri in un intervento a LaLaziosiamonoi.it. I due sono molto legati, in virtù del triennio che ha visto Sarri fare grandi cose sulla panchina dei toscani, prima di trasferirsi a Napoli. Queste le parole di Corsi: “Il livello di Maurizio e del suo staff è molto alto. E quando parlo di livello parlo di persona, ma anche di capacità, conoscenza e interpretazione delle gare. Penso che questa cosa porti dei risultati al cospetto di una rosa di calciatori veramente importante. Si sta parlando di una rosa che sta facendo bene da qualche anno. Si può ipotizzare che il nuovo corso tecnico-tattico porti un’impronta molto diversa rispetto a quello che s’è visto nel recente passato. Questo indubbiamente carica di responsabilità i nuovi arrivati. È una sfida e noi sul divano cercheremo di accompagnarla, spingendo.

Mi auguro che nella Lazio succeda ciò che è successo a Higuain e Albiol che, dopo due settimane, hanno capito che questa nuova proposta avrebbe portato dei benefici importanti a loro e alla squadra stessa. Sono ottimista in questo senso, credo che sarà un nuovo che porterà dei benefici, sia dal punto di vista individuale che di squadra“.

“È un animale da campo”

L’ho sentito spesso quest’anno, aveva più tempo. Ho raccolto l’umore, mi sono accorto che già a gennaio lui aveva bisogno del campo d’allenamento. Lui è un animale da campo, l’ho sempre definito così. Ha questa passione che l’accompagna 24 ore su 24, e la scatena durante quell’ora e venti“.

Leggi anche