Milan

Calciomercato Milan – A giugno torneranno Caldara, Laxalt e Conti. Cosa fare con loro?

Milan

A giugno diversi giocatori torneranno alla base. Il Milan deve capire se puntare su di loro o trovargli una nuova sistemazione.

4 partite al termine della stagione. 360 minuti per chiudere il campionato. Si spera con una qualificazione Champions in tasca. Tra poco meno di un mese si comincerà a pianificare la prossima stagione. Maldini dovrà pensare al mercato. Sappiamo bene che quando ci sono gli Europei o i Mondiali è difficile conciliare il campo con il mercato. Dovranno essere bravi gli uomini mercato del Milan ha cercare di rinforzare la squadra senza spendere cifre folli.

Il rinnovo già in tasca di Zlatan Ibrahimovic è sicuramente un punto da cui partire. Gran parte della rosa verrà riconfermata. Assieme a loro, pure l’allenatore si spera. Comunque vada a finire la stagione, infatti, il progetto Milan iniziato un anno e mezzo fa deve andare avanti. Finalmente si comincia a vedere il buio in fondo al tunnel. Ricominciare da capo con un nuovo allenatore e rivoluzionare la rosa significherebbe infatti commettere l’errore che è stato commesso ogni anno negli ultimi 10 anni. Bisognerà capire la posizione di alcuni giocatori cardine come Calhanoglu e Donnartumma che sono in scadenza di contratto. La dirigenza rossonera si augura ovviamente di rinnovare loro il contratto

Se qualcuno in casa Milan pensava o sperava di raccogliere un po’ di milioni da alcuni giocatori che potevano essere riscattati, si sbagliava di grosso. Mattia Caldara al 90% non verrà riscattato dall’Atalanta. I suoi molteplici problemi fisici non hanno convinto la famiglia Percassi a fare un bell’investimento per un giocatore ormai vicino alla trentina. Stesso discorso per Andrea Conti. Il Parma andrà con ogni probabilità in Serie B e il giocatore farà quindi ritorno a Milanello. Infine, anche per Laxalt si prospetta un ritorno al Milan. Non verrà riscattato dal Celtic Glasgow. Bisognerà capire a questo punto se il Milan punterà su di loro per la prossima stagione o se cercherà di nuovo di piazzarli da qualche parte.

Leggi anche