Milan

Mercato Milan — Raiola è atteso a Casa Milan: c’è la firma su un contratto

Milan

Mino Raiola, procuratore di tre rossoneri, è atteso oggi a Casa Milan per fare il punto della situazione e per firmare un contratto

Due giorni fa a Torino, oggi a Milano. Per Mino Raiola sono giorni intensi, pieni di colloqui interlocutori per definire il futuro dei suoi assistiti. Stando alle indiscrezioni, il procuratore è atteso in giornata a Casa Milan per discutere la situazione dei tre rossoneri per i quali ha la procura.

I giocatori in questione sono Donnarumma, Ibrahimovic e Romagnoli e le trattative sono ognuna a un punto differente. Di seguito la situazione nel dettaglio.

Donnarumma

La situazione del portiere del Milan è sicuramente quella che più preme i rossoneri. Con il contratto in scadenza a giugno e un futuro ancora da definire, il timore di perderlo a zero si fa sempre più ingombrante.

Pesa anche la visita di Raiola di mercoledì alla Juventus. Il procuratore era ufficialmente a Torino per fare il punto con i bianconeri che sono suoi assistiti, come de Ligt o Bernardeschi. Ma in realtà è assai probabile che abbia parlato con la dirigenza di diversi profili in ottica mercato. Infatti, sono diversi i giocatori di Raiola che interessano i bianconeri, con Donnarumma che sicuramente è tra questi.

Durante l’incontro di oggi potrebbe esserci un nuovo confronto per definire la situazione del portiere, ma l’intesa è ancora lontana.

Ibrahimovic

Lo svedese è la ragione principale della visita di Raiola a Milano. Stando alle notizie riportate dalla Gazzetta dello Sport, infatti, è prevista per oggi la firma sul rinnovo di Ibrahimovic.

L’accordo vedrà il prolungamento annuale del contratto, quindi fino a giugno 2022, con lo stipendio che rimarrà alla cifra attuale, ossia 7 milioni di euro.

Notizia di rilievo arriva dal capitolo dedicato ai bonus e agli accordi tra le parti. Ibra infatti non avrebbe richiesto alcuna autorizzazione per partecipare a eventi esterni agli impegni dei rossoneri. Quindi niente Festival di Sanremo bis e nessuna richiesta per le riprese del nuovo film di Asterix e Obelix, in cui lo svedese reciterà una parte.

Romagnoli

Ci sarà infine sicuramente spazio per parlare della situazione di Romagnoli. L’Azzurro ha un contratto in scadenza a giugno 2022, ma non è da escludere che si possa arrivare a un addio prima della prossima stagione.

Da parte del Milan, infatti, non ci sarebbe convinzione ad aumentare l’ingaggio del capitano rossonero, o quantomeno non alle cifre richieste da Raiola. Il procuratore chiede infatti 5 milioni, più una clausola rescissoria. Ma il momento economico delicato, qualche calo di rendimento di Romagnoli e l’esplosione di Tomori fanno titubare la dirigenza rossonera.

Anche di questo argomento si parlerà nell’incontro di oggi, che potrebbe regalare maggiore chiarezza sulla situazione di tutti e tre i giocatori. 

Leggi anche