Milan

News Milan – Il Diavolo chiude un 2020 da favola: lo scudetto non è più un miraggio

Milan

Il Milan ha vinto ieri sera contro la Lazio una partita pazzesca che descrive alla grande lo stato di forma dei rossoneri, nonostante le tante assenze

NEWS MILAN – Il Milan ha vinto ieri sera contro la Lazio una partita pazzesca che descrive alla grande lo stato di forma dei rossoneri, nonostante le tante assenze. La squadra di Pioli batte 3-2 i capitolini al 92′ con la capocciata dell’uomo simbolo dei rossoneri nell’ultimo periodo: Theo Hernandez. Più di un semplice terzino di spinta. Quello è il suo ruolo naturale, ma in realtà si tratta di un bomber goleador. Il doppio vantaggio di Rebic e Calhanoglu su rigore sembrano mettere in discesa la gara dopo 20′, ma non si è fatto i conti con la voglia di rivalsa dei capitolini che hanno qualità e alla luce vengono fuori. Un rigore concesso dal VAR per fallo di Kalulu su Correa, Donnarumma para su Immobile con l’aiuto della traversa ma Luis Alberto è lesto a riaprirla con un colpo di testa sul tap-in. I biancocelesti spingono e giocano una grandissima partita, chiudendo i rossoneri nella propria metà campo per circa 60′. Il pari arriva proprio intorno all’ora di gioco con la rete di Immobile che si riscatta.

GUIZZO FINALE – Sembra essere la Lazio quella ad averne di più, andare vicino al tris e legittimare quasi il vantaggio. Il doppio cambio di Inzaghi, fuori Milinkovic e Immobile per Andreas Pereira e Akpa-Akpro è quasi una sentenza per i capitolini, che iniziano a perdere metri a favore dei rossoneri. Al 92′ arriva il gol del terzino dopo un miracolo di Reina su Rebic. E’ la rete che vale di nuovo il primato in classifica, perso due ore prima dopo la vittoria dell’Inter sul Verona. Chiude così un 2020 da favola, con i rossoneri imbattuti dal post-lockdown e complessivamente da 26 gare utili di fila. Inoltre sono la squadra che ha fatto più punti nell’anno solare. E pensare che l’anno scorso proprio nell’ultima prima di Natale, perdeva 5-0 a Bergamo. Sognare lo scudetto ora si può.

Leggi anche