Notizie Juve

Moise Kean, il futuro è diviso tra rinnovo e il Bologna

0 commenti

MOISE KEAN PENSA AL FUTURO, BOLOGNA ALLA PORTA

TORINO – La Juve chiude il 2018 alla grande, con una vittoria contro la Samp, un record di punti e un Cristiano Ronaldo in grande forma. Il 2019 dovrebbe essere l’anno della Champions League, il sogno del club di Agnelli che rincorre da ormai troppi anni. La rosa è ultra competitiva, mai quanto quest’anno Massimiliano Allegri può contare su 23 giocatori di qualità, tutti titolari. Tra questi però c’è pure lo scontento Moise Kean.

Il centravanti classe 2000 è uno dei talenti più cristallini del calcio italiano ma adesso rischia di bruciarsi. I  stagione appena 12 minuti in campionato e uno in Champions concessi dal tecnico bianconero, che in estate ha spinto per la sua permanenza. Gli allenamenti con calciatori di grande livello come CR7 e Dybala possono solo fargli bene, ma il campo è l’unico fattore chiave della sua crescita. Il Bologna spinge per averlo in prestito a gennaio, pronto a concedergli tanti minuti e segreti da Pippo Inzaghi. Mino Raiola spinge perché parta nella prossima sessione e per il momento ha deciso di rifiutare anche il rinnovo di contratto, in scadenza nel 2020. Il messaggio è chiaro: o mi fai partire per giocare, o non rinnovo.

Fabio C.