Notizie Roma

Nzonzi: “Voglio alzare qualche trofeo”

Il centrocampista della Roma Steven Nzonzi ha parlato al magazine francese So Foot.

A 30 anni, da campione del mondo, quale è il tuo obiettivo adesso? 
“Quello principale è di non avere infortuni gravi e di poter giocare bene fino a 33 anni. Si impara a ogni età. Prendi De Rossi, per esempio, lui gioca in una maniera molto intelligente. Ha esperienza, un ottimo tocco di palla, mi ha aiutato molto spiegandomi in inglese i dettami tattici. Ma soprattutto è un professionista. Ha passato tutta la sua carriera a Roma. Ci sono migliaia di calciatori che, al suo posto e dopo aver dato tanto al club, si allenerebbero camminando e senza andare mai in palestra. Ebbene no, non De Rossi, lui non è mai in ritardo, va in palestra, si impegna durante l’allenamento. Non puoi che ammirarlo. Al suo posto, se avessi trascorso tutto questo tempo in un club, forse sarei uno che verrebbe di tanto in tanto agli allenamenti, camminando e con dieci minuti di ritardo, sapendo che l’allenatore non mi direbbe niente. Un altro obiettivo è vincere, perché non ho alzato molti trofei. Farlo con il Siviglia ha cambiato la mia prospettiva, in Inghilterra giocavo per aiutare la squadra nella prestazione collettiva ma mai per vincere qualcosa. Una volta che assaporo la vittoria, prendi coscienza di quello che questa cosa implica. È difficile vincere ed è possibile che non ci riuscirò più, ma se per farlo devo ripetere tutto, la fatica è le ore di video come facevamo con Emery, non avrei dubbi. Lo rifarei perché ne vale la pena”.

Privacy | Cookies