Notizie
Inter

News Inter | La parola a Paganin: “Alternativa a Conte? Scelgo Fonseca”

Notizie Inter

L’ex-difensore nerazzurro ha commentato ai microfoni di TuttoMercatoWeb il valzer delle panchine e la questione Conte

News: “Inter ascolta Paganin”. L’ex difensore nerazzurro ha commentato ai microfoni di TuttomercatoWeb.com la recente stagione interista e la questione sull’eventuale addio di Antonio Conte. Serviti i complimenti a Zhang e i suoi, l’ex-calciatore si è premurato di mettere in guardia la società milanese dal gettarsi a capofitto nel valzer delle panchine.

Se si verificasse ciò che per ora si vocifera solamente, quali sono le piste concrete che Marotta portrà seguire, per sostituire il tecnico leccese? In pole ci sarebbe il solito Massimiliano Allegri, poi una serie di eccezionali svincolati: Luciano Spalletti; Paulo Fonseca; Conceiçao e Sarri.

News: l’Inter va al gran ballo delle panchine

Antonio Paganin è molto chiaro sulla possibile scelta della società nerazzurra di salutare l’ex-Juve: “Se ci fosse l’addio con Conte sarebbe un problema. Non scopro niente dicendo che verrebbe a mancare l’anello forte della catena di programmazione dei nerazzurri: è stato l’ago della bilancia che ha fatto pendere dalla parte dell’Inter la vittoria dello scudetto, per testardaggine e per il suo modo di costruire squadra. Può risultare antipatico ma nessuno può dire che non sia bravo. Sarebbe una grandissima perdita“.

Interrogato su un ipotetico sostituto, ha detto: “Fonseca, visto che Gattuso si è già sistemato. Ha un modo differente di interpretare il calcio ma è un allenatore che dà organizzazione. Allegri pare indirizzato verso Torino e allora punterei sul portoghese che è bravo. Rispetto a Conte è diverso come approccio ma a Roma finchè non è scoppiato il giocattolo ha fatto ottime cose“.

Incalzato poi su un ipotetico ritorno di Mihajlovic in nerazzurro, ha risposto: “Non si discutono la bravura e le qualità morali ma credo che ci siano allenatori bravi a gestire realtà intermedie e altri che fanno più fatica a gestire squadre diverse. Fonseca sa essere aziendalista e sa far giocar bene le sue squadre e sa pure valorizzare i giocatori“.

Leggi anche