Roma

Calciomercato Roma – Sgarbo clamoroso dei bianconeri, Friedkin che fa?

Roma

Calciomercato Roma – Il club capitolino pensava di avere il giocatore in pugno, ma ci sono stati dei cambiamenti nelle ultime settimane, la Juve è alla finestra

L’idea di Fonseca era di ripartire da Chris Smalling per la Roma del futuro. Il difensore inglese, nonostante qualche sbavatura in alcune partite (vedi il derby) si è dimostrato un centrale di altissimo livello, ecco perché la società giallorossa, vorrebbe puntare su di lui per costruire una squadra competitiva in Italia e in Europa. Il nuovo proprietario Friedkin, si attende l’ufficialità nelle prossime ore, non si è ancora insediato, ma se il tecnico portoghese dovesse rimanere, il primo tassello che chiederà di confermare  sarà proprio l’ex United. Secondo il tabloid britannico Metro, i Red Devils avrebbero chiesto ai capitolini qualcosa di più dei 20 milioni di euro stabiliti in estate. Si parla di una cifra che sfiorerebbe i 30, inevitabile che dalle parti di Trigoria si sia rimasti basiti di fronte all’improvviso gioco al rialzo sul costo del cartellino.

Il club di Manchester è convinto di poter scatenare un’asta per il difensore classe ’89, alla quale, udite udite, potrebbe partecipare anche la Juventus. Sempre secondo la stampa britannica i bianconeri stanno sondando il mercato per un centrale affidabile di provata esperienza internazionale. Paratici avrebbe pensato a Smalling come profilo ideale per sostituire Rugani, che dovrebbe lasciare Torino a giugno. Sulla permanenza o meno del giocatore nella capitale peserà in maniera rilevante la qualificazione o meno alla prossima Champions. Sulle sue tracce ci sarebbero anche Tottenham ed Everton, ma in una recente intervista Chris ha rivelato di sentirsi ancora molto legato allo United e di non voler giocare per dei rivali storici della sua squadra del cuore. Questa è una buona notizia per la Roma che può sperare di convincere il difensore inglese a sposare il progetto della nuova proprietà. C’è fretta di capire quali saranno le intenzioni di Friedkin, investire subito pesantemente e confermare i migliori o abbassare drasticamente il monte ingaggi e operare delle rinunce dolorose.

 

 

Leggi anche