Roma

Roma, Di Biagio: “Zaniolo? Sta sorprendendo anche me”

Roma

ROMA – Un’altra partita, un altro timbro per Nicolò Zaniolo. Il centrocampista classe 1999 della Roma è in crescita esponenziale e se ne sono accorti tutti. Tra questi c’è anche chi aveva creduto in lui agli albori, Luigi “Gigi” Di Biagio. Ecco come ne ha parlato il ct dell Under 21 dell’Italia in un’intervista a La Gazzetta dello Sport: “Zaniolo? Giocare ti cambia, in tutto. Sta sorprendendo anche chi ha sempre pensato fosse un predestinato, come me. Ma lo aspetto al vero test: lo spessore di un giocatore si valuta per la maturità che ha nel sopportare la pressione della prima crisi“.

E continua: “Come hanno saputo fare Cristante e Pellegrini. Nicolò assomiglia al prototipo del giocatore moderno, dunque a nessuno. A un giocatore tedesco, più che italiano. Avete presente la Germania campione del mondo nel 2014? Nessun fenomeno, venti ottimi giocatori che sapevano fare e facevano tutto. Per me Zaniolo è l’interno perfetto di un 4-3-3, ma può giocare a tutto campo e fare tutto, senza ruolo. Questo è il futuro e in Italia ci stiamo arrivando“.

Leggi anche