Roma

Roma, Pellegrini: “Dobbiamo continuare a dimostrare quello che abbiamo dimostrato”

Roma

ROMA- Lorenzo Pellegrini ha parlato del derby vinto ai microfoni di Roma Radio: “Il risveglio è stato bello, fantastico. Ero all’esordio, vincerlo, segnando, facendo una gran partita… in un momento in cui serviva vincere. Vincere il derby è ancora più bello. Tempo per prepararmi? Zero, sembrava che Pastore dovesse bere o dovesse chiedere qualcosa, non sembrava star male. Stava giocando un’ottima partita. Dopodiché mi hanno detto di scaldarmi, ho fatto un allungo e mi hanno richiamato in panchina, è stato meglio così. Sicuramente il mister mi aveva già detto che probabilmente sarei entrato. Anche Daniele stava così così e il Flaco era rientrato da poco. Questo mi ha aiutato mentalmente. Ho giocato in un ruolo in tante cose diverso dalla mezzala, ma in tante cose molto simile. Il fatto di giocare tra le linee, accompagnare l’azione… giocando da trequartista sei anche più libero, sai che dietro sono in due a poter rimediare. Sei più libero dalla fase difensiva, che va fatta sempre, va fatta tutti e undici. Mi piace molto giocare lì, non è che posso giocare lì o solo da un’altra parte, a centrocampo penso di poter immedesimarmi in tutti i ruoli. Di questo sono contento, poi è normale che ci siano cose che riescono meglio. Mi piace giocare lì, ci avevo già giocato al Sassuolo quando c’era un momento che avevamo tanti infortuni, non mi dispiace. Secondo me non eravamo scarsi prima e non eravamo fenomeni adesso. Sicuramente quello che ci ha aiutato è stato guardare la classifica, parliamo di queste cose tutto il giorno. Stare in una parte di classifica secondo noi non meritata ci ha fatto scattare qualcosa, non penso chissà cosa, ma un po’ di voglia di rivalsa, di far capire a tutti che abbiamo voglia di fare bene, ovviamente adesso abbiamo vinto due partite, ci sono altre mille partite da giocare, dobbiamo continuare a dimostrare quello che abbiamo dimostrato”.

Leggi anche