Udinese

Calciomercato Udinese – Accordo per la permanenza di Luca Gotti sulla panchina

Udinese

Il tecnico sembra sull’orlo di lasciare la società friulana, ma l’ultimo vertice ha riavvicinato le parti. Gotti resta a Udine.

Calciomercato Udinese – Si sistema un’altra panchina di Serie A. Stavolta è il turno dei friulani. La società bianconera, fino a poche settimane fa, sembra non volesse andare avanti con Luca Gotti. Il tecnico, ex difensore ed ex vice di Giovanni Tudor, sembra prossimo all’addio. Nella giornata di ieri però si è tenuto un vertice con la società per discutere del futuro dell’ex collaboratore del Chelsea. Al termine della riunione si è parlato di un riavvicinamento che ha portato all’accordo e alla stretta di mano definitiva. Luca Gotti dunque resterà in Friuli Venezia Giulia alla guida dell’Udinese anche la prossima stagione. Anzi, a breve è prevista una proposta di rinnovo contrattuale da parte della famiglia Pozzo.

Chi è Luca Gotti?

Da non confondere con il primo padrino, interpretato recentemente al cinema da John Travolta. Luca Gotti milita da calciatore in squadre di Lega Pro ritirandosi nel 1998 per cominciare la carriera da allenatore. La prima squadra che gli viene assegnata è quella degli allievi nazionali del Milan. Dopo moltissime esperienze in squadre di leghe inferiori, inizia a raggiungere il massimo torneo come vice tecnico a Cagliari, Parma, Bologna e al Chelsea con Maurizio Sarri. Rientrato in Italia, diventa il vice di Tudor per poi assumere la guida dei bianconeri a seguito del suo esonero. Dopo due salvezze ottenute, seppur con difficoltà, la società ha deciso di riconfermarlo.

Caso Dacia Arena

A seguito di diverse indagini dell’Autorità anticorruzione, l’Udinese sta seriamente pensando di sciogliere la convenzione che garantisce la possibilità di usufruire della Dacia Arena per i prossimi 99 anni. Il club potrebbe quindi cercarsi un nuovo stadio dove poter disputare le partite casalinghe. L’Udinese ha già contatto ben avviati coi comuni circostanti per la costruzione di uno stadio di proprietà. Le autorità politiche di Udine non hanno voluto replicare, ma pare che il club, tra qualche tempo, non giocherà più le proprie gare casalinghe alla Dacia Arena.

Leggi anche